caricamento in corso...
In cima

Questa è una traduzione automatica.
Clicca qui per leggere la pubblicazione in lingua originale.

Nel 1836 fu aperto un ramo del ristorante Yar a Kuznetsky Most nel parco Petrovsky. In origine era un edificio in legno a un piano. Nel 1871, il mercante di Mosca F.I. Aksenov divenne il proprietario del ristorante.


L'edificio "Yara" sull'autostrada di San Pietroburgo, costruito da Adolf Erichson. 1909-1913 gg.
Nel luglio 1896, Yar fu acquisito dall'ex cameriere Alexei Akimovich Sudakov. Nel 1910, per suo conto, l'architetto Adolf Erichson costruì un nuovo edificio in stile Liberty, [1] con grandi cupole sfaccettate, finestre ad arco e monumentali lampade metalliche sulla facciata. All'interno sono state sistemate le sale grandi e piccole, la scatola imperiale e le aule. Il ristorante è diventato molto popolare tra l'élite russa. Tra i visitatori dello Yar c'erano Savva Morozov, Plevako, Chekhov, Kuprin, Gorky, Chaliapin e Rasputin.

Dopo la rivoluzione di ottobre, il ristorante è stato chiuso. Per qualche tempo, durante il periodo NEP, nell'edificio Yara era ancora operativo un ristorante. Successivamente ospitò un cinema, una palestra per combattenti dell'Armata Rossa, un ospedale, una scuola di cinema del 1925 e un VGIK nel 1930-1938 [2]. Nel 1939, l'edificio fu ricostruito sotto il club dall'architetto P. N. Ragulin e N. I. Mechanikov [3], il soffitto fu dipinto dall'artista P. D. Korin. Dalla fine degli anni '30, la Central House of the Civil Air Fleet (Club of Pilots) si trovava qui, durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale - l'Air Force Club.

Nel 1952, per ordine di Joseph Stalin, l'edificio fu nuovamente ricostruito dagli architetti P. Shteller, I.I. Loveyko e V.V. Lebedev nello stile dell'Impero stalinista con una parziale conservazione dei volumi e dei locali precedenti. Lungo Raskova Street, un nuovo edificio è stato aggiunto all'edificio esistente, dove sono state collocate le camere dell'hotel. Per la progettazione dell'hotel, ai suoi autori è stato assegnato il Premio Stalin [4]. Questo hotel ospitava Vasily Stalin. Ora, l'appartamento numero 301 dell'hotel prende il nome da lui.

Dal 1969, parte dei locali dell'hotel e l'edificio vicino, secondo il progetto di Erichson, sono stati occupati dal Romani Gypsy Theatre. Dal 1998, il ristorante dell'hotel è di nuovo chiamato Yar; frammenti dell'interno del ristorante del 1910 furono restaurati nell'edificio [5].

Nel 1998 l'edificio è stato rinnovato. Nell'hotel, la Malachite Hall fu restaurata secondo antichi disegni: gli affreschi dell'inizio del XX secolo furono restaurati sul soffitto e sulle pareti, il lampadario del 1912 fu sistemato e le lampade del 1952 furono riparate. [6]

Scarica: 2.jpg (3 megabyte)

Questa è una traduzione automatica.
Clicca qui per leggere la pubblicazione in lingua originale.

Questo post è disponibile nelle seguenti lingue:
Deutsch   English   Español   Français   Italiano   Русский  

Segnala un abuso

Notare che

Ti abbiamo inviato un link per verificare il tuo indirizzo email. Non dimenticare di controllare la cartella Spam. Se improvvisamente il messaggio entra in questa cartella, fai clic su "Non spam! ".

Se non ricevi un'email con un link per l'attivazione entro il minuto successivo, clicca qui:

Attendere prego sec.

Se anche questo tentativo fallisce, ti consigliamo di utilizzare un indirizzo email diverso per la registrazione.